Categorie
Diari della quarantena

Hope. Speranza.

Poi l’alba. Ancora.
I pianti. Ancora.
Trattenuti. Esplosi. Trattenuti.
La rabbia. Ovunque.
L’incertezza più di ogni altra cosa. La vedi.
Riesci a vederla?

Giorni che
Saranno come le finestre aperte chiuse aperte di fronte.
La musica. Anche. Di fronte. Come la vita che passa, di fronte.
Ma anche quei pianti purtroppo, che intendo.

Saranno come la notte a fumare da soli guardando le stelle che non si vedono in città le stelle. Ma qui dove sto io in questo angolo di città è pieno di stelle. Le puoi toccare le stelle se chiudi gli occhi, dappertutto certo. Puoi farlo.

E poi dopo
Saranno come fuochi d’artificio.
Belli come non se ne vedevano da tempo.
Ma Saranno anche questo singhiozzare che resta.
Questa tristezza, che resta.
E il silenzio. Che resta.
Lo senti? È ovunque.

Ma infine
saranno come la vita che torna. Diversa, ma torna. Torna sempre la vita.
Lo sai, no?

Si chiama Speranza.

(E no, non è il Ministro).

And then the dawn. Again.
The crying. Again.
Withheld. Exploded. Withheld.
Rage. Everywhere.
Uncertainly, more than anything else.

You see it.

Can you see it?

Days
that will be as the windows, open and closed windows. In front of your house.
There will be even music, in front of.
Such life go by. In front of.
But also the crying. Alas, I mean.

That will be like night wherein smoking, alone. Looking the stars. You can’t see no stars in the city.
But from my garden i can see them, mercifully.
You can touch the stars, if you close your eyes. You can touch those all over the place. Because the night is full of stars. Always. Everywhere.

And then
that will be like fireworks, unlike anything we’ve seen.
But they will also be this sobbing, that remains.
This sadness, that remains.
The silence. Remains.
But at the end
that will be as life that returns. Different, but it returns.
It always comes back.
You know. Do you?

It is called Hope.

(And no, it’s not the Italian Minister of Health. This last line is just an Italian pun. His name is precisely Speranza).

Di Lulu Withheld

"The truth is like poetry. And most people fucking hate poetry"